Skip to content

Asta di vini da collezione da Christie’s a Londra

3 maggio 2009

Tratto da Area Civica, blog dell’amico Paolo Turati, economista ed esperto di mercati finanziari, l’interessante articolo sulla recente asta di vini pregiati tenutasi a Londra da Chrisitie’s.

Luxury wines all'asta da Christie's

Luxury wines all'asta da Christie's

Oltre un milione e duecentomila sterline (quasi un milione e 400mila Euro) sono stati il ricavato dell’asta di vini da collezione tenutasi nella location di King Street di Christie’s, a Londra, il 30 Aprile scorso.
Frutto della paziente ricerca da parte degli “specialist” della Casa d’aste più grande del mondo, di proprietà del finanziere francese François Pinault, capaci di mettere assieme tre collezioni eccezionali da porre in vendita, l’evento londinese è stato uno fra gli ormai non rari che riguardano i grandi vini, segnatamente francesi, a dimostrazione di come food e cultura siano indissolubilmente legati all’evoluzione di una società sempre più stratificata, dove la via di mezzo (da un punto di vista sociologico, basta osservare la contrazione in termini quantitativi della cosiddetta “classe media”, anche a seguito dell’attuale, imponente, crisi economica globale) si sta vieppiù riducendo.
Gli esiti maggiormente lusinghieri hanno toccato lotti, fra le 12 e le 60 bottiglie, di vendemmie di buona memoria, come quelle del 1982, 1988 e 1990. Un lotto di 60 bottiglie Chateau Haut Brion del 1989 è passato di mano per 38 mila Sterline, commissioni comprese, mentre, per i lotti da 12 pezzi, i risultati più significativi hanno riguardato quattro aggiudicazioni di Chateau Lafite-Rothschild del 1982 (fra le 21.000 e le 23.000 Sterline) ed una di Chateau Petrus del 1990, che ha realizzato 22.000 Steline.
Si diceva che le aste di vini preziosi da collezione sono ormai quasi un must del panorama d’aste internazionale. Sempre da Christie’s sono previste due tornate da considerare di buona importanza nel prossimo mese di Maggio: a Ginevra il 12 Maggio e ad Hong Kong il 24.
Nella prima, comprensiva anche di rari Bordeaux di grande formato, troviamo proposti in vendita “vecchie stars”, come le vendemmie 1959 e, in particolare, 1955 (equiparabile, come osservato da Michael Broadbend, a quella mitica del 1945), rispettivamente, di Chateau Margaux (lotto 12 bottiglie offerte in un range di 8000-11.000 Franchi svizzeri) e Chateau La Mission Haut Brion (lotto di 5 magnum valutate fino ad un massimo di 20.000 Franchi svizzeri, intendesi, come sempre, diritti d’asta esclusi).
In vendita, sempre a Ginevra, 2 lotti di un solo pezzo di Chateau d’Yquem, che gli intenditori giudicano un’eresia aprire prima dei 30 anni d’invecchiamento: per la bottiglia della vendemmia 1947 (62 anni potrebbero sembrare tanti, eppure c’è chi consiglia di attendere ancora un paio d’anni prima di stapparla), ci vorranno almeno 2000 Franchi Svizzeri, mentre, per quella del 1986, annata eccezionale, bisognerà sborsarne circa 1000 in più.
Non assenti a Ginevra anche grandi Champagne, nella sezione curata dallo specialist Michael Ganne. Fra le varie offerte, 12 bottiglie in un solo lotto di Taittinger del 1978 (stima massima 2.800 Franchi Svizzeri), una di Dom Pérignon di mezzo Secolo fa (700-900 Franchi svizzeri), una confezione da 8 pezzi di Louis Roederer Cristal Blanc vecchie di vent’anni per le quali sarà necessario sborsare forse 3.000 Franchi Svizzeri, un “blocco” di 12 Dom Pérignon del 1985 per cui ce ne vorranno pochi di meno, così come per sole sei bottiglie di Bollinger Vieilles Vignes Françaises del 1998, mentre per una dozzina di Bollinger Grande Année del 1996 il prezzo richiesto sarà di mille Franchi svizzeri. Quanto all’aste prevista ad Hong Kong, l’offerta più peculiare riguarda 3 lotti di confezioni selezionate. Tre i livelli corrispondenti: al più basso o, meglio, al meno alto (“Il lotto del collezionista”, 20 confezioni per circa 20.000$), vini di buona qualità ed annata; a quello medio, per il quale la cifra da prevedere in esborso è di circa il doppio, “Il lotto dell’intenditore”, con vini di qualità superiore. Per 150.000$ circa ci si potrà, invece, accaparrare “Il lusso estremo”, una selezione di rarità tutte classificabili nell’indice ‘Parker 100’, la speciale graduatoria concepita da Robert Parker per determinare i vini più preziosi del mondo. Sempre nella medesima asta, non mancheranno altri lotti di sicuro interesse, dalle 24 mezze bottiglie di Chateau Lynch-Bages del 1961 (4000-5000$ la stima), alle 12 bottiglie di Chateau Cheval Blanc del 1966, stimati fino a 5000$, commissioni escluse.
Per chi può permetterselo, a questo punto, è doveroso un bel PROSIT!
Paolo Turati.

About these ads
3 commenti leave one →
  1. Wineup permalink*
    27 novembre 2011 18:13

    Buongiorno Stefano,
    La ringrazio per l’attenzione che ci dedica.
    Noi non ci occupiamo di quotazioni, ma se ha piacere posso metterla in contatto con un esperto che, dietro compenso, possa effettuare la quotazione.

    Qualora ne avesse piacere, non esiti a scriverci ancora.

    Cordialità

    Monica Pisciella

    Mi piace

  2. wineup permalink
    20 marzo 2010 11:58

    Buongiorno Sig. Granati,
    le consiglierei di rivolgersi alle case d’aste per ulteriori informazioni specifiche.

    Un caro saluto e a presto

    Mi piace

  3. giorgio granati permalink
    18 marzo 2010 21:57

    interessante nonchè di alto livello. Domanda ? Che fare della bott. n55 sulle 875 della Blandy’s Bual commemoration Solera 1811 rebottled in 1961? grazie

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: