Skip to content

Sarà a Vienna la European Wine Blogger’s Conference 2010

8 febbraio 2010

Si terrà in Austria, a Vienna, la European Wine Blogger’s  Conference 2010. E in Italia qualcuno si rattrista per la mancata occasione…

EWBC European wine Blogger's Conference 2010

Dopo qualche giorno di suspense è arrivata nel pomeriggio di oggi la notizia: la terza edizione della European Wine Blogger’s Conference (EWBC) si terrà a Vienna, in Austria, dal 22 al 24 Ottobre 2010.

Dopo aver toccato le sedi di Logroño, Spagna, nel 2008 e Lisbona, Portogallo, nel 2009, l’ EWBC si configura come uno dei principali eventi internazionali dedicato a blogger, giornalisti e protagonisti della wine community. La scorsa edizione ha registrato la partecipazione di 120 bloggers ed interpreti del settore vitivinicolo provenienti da 14 paesi europei, con un trend di crescita che ha visto triplicare le presenze rispetto all’ anno precedente.

L’ interesse per l’evento è grande anche in Italia e la blogosfera ha già espresso in più sedi il desiderio di vedere il nostro paese impegnato nell’organizzazione di una Wine Blogger’s Conference, ma senza esito.

Forse varrebbe la pena darsi da fare fin d’ora per la prossima edizione!

2 commenti leave one →
  1. wineup permalink
    15 febbraio 2010 11:45

    Condivido il tuo parere, caro Fabio, credo anch’io sia un’occasione mancata e soprattutto condivido la convinzione che parte delle imprese italiane non abbiano compreso – e quindi non sfruttino – a pieno le potenzialità della rete.

    Sarà pur vero che in Italia ci sono problemi strutturali e che le nostre connessioni sono più lente e costose che in molti altri paesi occidentali, ma temo che questa ragione non sia da sola sufficiente a giustificare il ritardo nell’adozione di internet come strumento essenziale di comunicazione (non solo istituzionale ma soprattutto tra persone, consumatori, aziende…) e di marketing da parte delle aziende del settore vitivinicolo.

    Temo però sia proprio una questione di mentalità, di abitudine a pensare in termini di ROI e per di più a breve termine, a sottostimare ciò che – apparentemente – non sia in grado di produrre un ricavo immediatamente quantificabile e monetizzabile.
    A differenza di quanto accade in altre parti del mondo, dove le strategie consistono nel fare sistema e creare reti tra aziende, dove si pensa a produrre ma di pari passo ci si chiede come comunicare il valore aggiunto del proprio prodotto e si studiano a tavolino le strategie di vendita.

    Quante volte capita di sentir gli imprenditori parlare di marketing e comunicazione storcendo il naso, quasi come dire noi abbiamo cose più serie a cui pensare, per poi scoprire che hanno le cantine piene e il conto economico che fa acqua?

    Un problema di età media della classe dirigente oppure di mentalità poco consumer e marketing oriented?

    Mi piace

  2. 15 febbraio 2010 10:46

    Insomma, abbiamo perso anche questa occasione per far parlare dell’Italia del vino all’estero. E’ la dimostrazione di quanto il nostro paese (almeno nel mondo del vino) sia ancora indietro nell’uso di internet, secondo me.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: