Skip to content

12 febbraio 2011
by

barbera2:

Sandra Salerno better known on the web as Un tocco di zenzero proposes some of her real Piemontese recipes, suggesting wine & food matching that remind us that Barbera loves food.

This is the time of Green anchovies and “tomini” 

Salted anchoves 12
parsley a clump
bread 50 gr as needed
white wine vinegar  as needed
1 clove of garlic 
salt as needed
Extra Virgin Olive Oil as needed

Soak bread in vinegar.
Clean and rinse the anchovies under cold running water, then soak them in a mix of vinegar and wine; drain and set aside.
Carefully rinse parsley and only use the best leaves. With a sharp knife chop it carefully, together with the anchovies and the garlic.

Add the bread (after squeezing it from the vinegar) add salt, pepper and extra virgin olive oil.

Mix all ingredients together, pour in a glass bowl, add the anchovies. If needed, add more olive oil.

They are even tastier the following day.  They can be kept 8/10 days.


Tomini:with the same suace you can dress the Tomini or else you can use it with Bollito misto (boiled veal), another typical Piedmontese dish!


Curiosity: the acciuga al verde was one of the typical dishes of merenda sinòira,  the late-afternoon snack during summer time, usually at 6pm, before re-starting working in the fields. Often the peasants would keep working until late at night.

acciughe sotto sale una decina +2
prezzemolo una mazzetto
pane raffermo 50 grammi
aceto di vino bianco q.b.
vino bianco secco q.b.
aglio uno spicchio
sale q.b.
olio e.v.di oliva q.b.

bagnate il pane con l’aceto.
diliscate, pulite e lavate sotto l’acqua fredda le acciughe, poi sciacquatele in una miscela di aceto e vino; asciugatele e mettete da parte.
lavate bene il prezzemolo, asciugatelo ed eliminate i gambi più duri. Armatevi di tempo e molta pazienza e tritate a coltello il prezzemolo, ci vorrà un pò.Assieme al prezzemolo tritate le acciughe e l’aglio.
Unite al trito il pane (strizzato dall’aceto) aggiustate di sale e aggiungete abbastanza olio extra vergine.
Mescolate il tutto, versate il trito in una terrina di vetro, aggiungendo le acciughe. Mescolate bene e coprite, se necessario con altro olio extra vergine di oliva.
Il giorno dopo saranno ancora più buone.Si conservano anche per 8/10 giorni in frigorifero.

Tomini:con la stessa salsina condite dei tomini oppure potrete accompagnarla al bollito misto, altro piatto piemontese!

Curiosità:l’acciuga al verde era uno dei piatti tipici della merenda sinòira, la merenda estiva che si consumava alle sei di sera, prima di riprendere il lavoro nei campi che la maggior parte delle volte andava avanti sino a tarda notte.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: