Skip to content

Margaret River, terroir del Cabernet Sauvignon

27 luglio 2011

 La versione italiana dell’articolo di Brendan Jansen su Margaret River. Ancora grazie a Brendan per la sua grande disponibilità

Margaret River Vine Center

Margaret River è un’area nel Sud Ovest dell’Australia occidentale, compresa tra i capi di Leeuwin e Naturaliste, che riposa su un’antica formazione di roccia ignea (granito). I suoi terreni sono derivati da secoli di intemperie che hanno prodotto un terriccio ghiaioso, simile per molti aspetti a quello della rive gauche di Bordeaux, relativamente poco fertile, e quindi ideale per la viticoltura.

La regione gode di un clima mediterraneo: estati calde e asciutte, inverni miti, umidi e una grande influenza del mare, con un conseguente effetto di moderazione delle temperature sia estive sia invernali. Riprendendo il parallelo con Bordeaux, il clima è leggermente più caldo di quello della regione francese (forse più in linea con alcune aree sulla sponda destra, piuttosto che alla sinistra).

Cosa rende speciale la regione vinicola di Margaret River? Anzitutto, è un luogo di grande bellezza naturale. Jancis Robinson, la grande giornalista del vino britannico, nel suo libro “Jancis Robinson’s Wine Course”, descrive la regione come “il posto più vicino al paradiso in cui sia stato nei miei viaggi del vino”. E parla qualcuno che ha viaggiato davvero in lungo e in largo!

C’è poi da considerare i tanti risultati di eccellenza raggiunti dai suoi vini. Partiamo da questi dati: l’Australia produce tra il 3 e il 4% dei vini di tutto il mondo. Il Western Australia contribuisce a questa produzione per il 4,8%. Quindi lo stato australiano più occidentale contribuisce, in termini percentuali, alla realizzazione di circa lo 0,2% dei vini mondiali. Se consideriamo solo il vino più rappresentativo dell’area, il Cabernet Sauvignon, questa percentuale diventa più bassa, naturalmente, e Margaret River è solo una parte dell’Australia Occidentale vinicola, sebbene la più importante. Eppure, la regione di Margaret River ha vinto costantemente negli ultimi anni un numero incredibile di riconoscimenti, nazionali e internazionali, in percentuale ben superiore a quanto farebbero pensare le sue dimensioni. E non solo per gli ottimi Cabernet Sauvignon o tagli bordolesi. Come ricorda il guru dell’industria del vino australiana John Jens, Chardonnay, Sauvignon Blanc e Semillon Sauvignon Blanc del Western Australia fanno regolarmente centro sulla scena nazionale e internazionale. Del resto questo dato si ritrova anche nel parere di molti esperti, a partire da James Halliday, probabilmente il wine writer più importante d’Australia (e sovente il più critico nei suoi giudizi). Guardando all’edizione 2010 dalla sua annuale “Wine Companion”, guida al vino australiano nella categoria “tagli bordolesi” i vini del Western Australia conquistano dieci dei trentuno vini nelle posizioni più alte della classifica (il 32%). Nell’edizione 2011 il Cabernet Merlot Cullen’s Diana Madeline 2007 è considerato il miglior vino nella sua categoria, e la percentuale dei vini occidentali che raggiungono i risultati migliori sale a sedici su trentaquattro (il 47%!). Tanto per fare un esempio il Coonawarra, l’altra grande area di produzione del Cabernet Sauvignon australiano, ne ha solo due.

I numeri non sono sufficienti a convincervi? Allora vi suggerisco di cercare un Cabernet Sauvignon o un taglio bordolese proveniente da Margaret River e provare di persona… E’ interessante notare che quasi tutti i premi vinti da bottiglie di Margaret River negli ultimi anni sono stati assegnati a produttori poco conosciuti, e che il rapporto qualità – prezzo dei vini della regione è particolarmente interessante. Che dire? Diamo un’opportunità a questi vini e facciamo una prova: spargete la voce!

Brendan Jansen

One Comment leave one →
  1. 16 settembre 2011 14:26

    Qui per me c’è sempre un sacco da imparare… e chi lo sapeva che i vini australiani arrivassero addirittuta al 3% della produzione mondiale? Ora lo so! Per quanto riguarda i premi assegnati ai piccoli produttori e poco conosciuti… sai bene che mi trovi d’accordo, soprattutto se c’è un ottimo rapporto qualità prezzo! Ti aiuterò a sparger la voce! Un abbraccio ciao!
    P.S. ti ho finalmente aggiunto al blogroll così quando aggiorni i post non me li perdo più!
    ^__________^ Any

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: