Skip to content

27 ottobre 2012
by

Il Salotto di Wineup nasce dalla volontà di dare vita a uno spazio conviviale, un piccolo salotto di cultura del vino e del cibo ma anche di letteratura, un luogo di ritrovo dove persone che spesso si incrociano un po’ di corsa nella quotidianità o in rete possano incontrarsi dal vivo e dedicarsi un po’ di tempo in relax.

Ne è nato un aperitivo fuorisalone in questi giorni del Salone del Gusto 2012, un modo per stare insieme degustando buoni vini e cibi di qualità, inclusi quelli di chi vive in altre regioni d’Italia e che può essere interessante scoprire.

Ecco perché agli invitati è stato chiesto di condividere con gli altri partecipanti un cibo “del cuore”, preferibilmente della loro zona d’origine.

Il vino sarà di alcuni produttori amici, viticoltori e persone in cui credo e di cui ho stima, sia personale sia professionale e che mi piacerebbe che anche gli amici, torinesi e non, conoscessero meglio.

Mi riferisco naturalmente a Gianluca Morino di Cascina Garitina, produttore di barbera e brachetto con cui lavoro da tempo e condivido molti progetti professionali.

E a Marilena Barbera, viticultrice siciliana, solare e coraggiosa proprietaria delle Cantine Barbera

E a Luca Ferraro, il cui Prosecco Colfondo Bele Casel sta facendo il giro del mondo.

E a Mattia Filippi, il Viticoltore Errante, e Rossella Marino Abate, bravissima enologa e del loro eroico vino trentino.

Questi vini mi appassionano, così come le persone che li producono, e spero di poterli reperire con maggiore frequenza nei ristoranti ed enoteche della mia città. Mi sarebbe piaciuto che potessero essere tutti con noi al Salotto, ma sono giorni densi di impegni e purtroppo alcuni di loro non potranno essere presenti. Non ho dubbi che ci seguiranno attraverso i tweet e le foto.

Ho scelto di condividere questa serata con il Direttore di Millevigne, Maurizio Gily, grande persona oltre che profondo conoscitore di vini, che ha sposato l’idea del Salotto di Wineup con passione e che ha deciso di regalarci una degustazione guidata di Nebbiolo di Carema, a cui è molto affezionato, la DOC più piccola d’Italia, un fazzoletto di terra in cui i vigneti si arrampicano sulle montagne.

L’organizzazione di questo Salotto è stata un’esperienza piacevole e per certi versi rilassante, anche se il tempo non è stato tantissimo.

Vorrei ringraziare tutti coloro che saranno presenti, inclusi gli amici conosciuti grazie a twitter, che si rivela sempre di più strumento per ri-conoscere persone con cui si condividono passioni e valori.

Un ringraziamento speciale:

ai tutti i produttori che hanno messo a disposizione il loro vino (in ordine alfabetico): Marilena Barbera, Luca Ferraro, Mattia Filippi, Gianluca Morino e la Cantina dei Produttori Nebbiolo di Carema

  al Direttore Maurizio Gily e a Gianluca Morino, che mi supportano e sostengono sempre nelle iniziative

Sandra Salerno, famosa blogger torinese autrice di Un tocco di zenzero, @toccodizenzero, e Edoardo Montenegro autore del blog Torino Anni ‘10 e coautore del progetto di riscrittura #LunaFalò, per il prezioso supporto e la pazienza 🙂

  Rossella Marino Abate per la sua splendida amicizia e molto altro (tra cui una sorpresa a fine Salotto)

Luca Ferrua, Caporedattore e giornalista de La Stampa di Torino, per aver citato il mio piccolo salotto in questo articolo

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: