Skip to content

24 dicembre 2012
by

Ampelografia Universale Storica Illustrata. Regalo professionale splendido e prezioso di @gianlucamorino

Philip Kotler – L’epoca del marketing 3.0 è già iniziata

2 dicembre 2012

Philip Kotler, il padre indiscusso del marketing, ci spiega in questo video il passaggio al marketing 3.0 e il valore della creatività per il business dell’era moderna.

Philip Kotler – L’epoca del marketing 3.0 è già iniziata

The Way a Premium Wine Brand Boosts Profits through Marketing

20 novembre 2012
by

Molto interessante questo post sul marketing dei Premium wines di Bruce McGechan, esperto di vendita di vino sul web e autore del libro How to Sell Wine Online.

Purtroppo in Italia si continua ancora a fare troppa confusione sul termine marketing, in particolare se riferito al vino e non è un caso se i migliori lavori di ricerca e analisi sul tema vengano spesso dagli USA o Australia. 

The Way a Premium Wine Brand Boosts Profits through Marketing

14 novembre 2012
by

Altemasi Riserva Graal 2004, Metodo Classico, Cavit. Emozioni e poesia

6 novembre 2012

E finalmente online i profili instagram!

Ecco le mie foto

#IlSalottodiWineup

31 ottobre 2012
by

Dopo avervi anticipato #IlSalottodiWineup qualche giorno fa, vorrei condividere qualche foto con chi ha partecipato, ma anche con chi – trattenuto dal lavoro – non è riuscito a raggiungerci.

Trovate qui lo storify

Grazie a tutti della vostra partecipazione e dell’interesse che avete dimostrato per il Salotto, credo di poter dire….Alla prossima!

#IlSalottodiWineup

27 ottobre 2012
by

Il Salotto di Wineup nasce dalla volontà di dare vita a uno spazio conviviale, un piccolo salotto di cultura del vino e del cibo ma anche di letteratura, un luogo di ritrovo dove persone che spesso si incrociano un po’ di corsa nella quotidianità o in rete possano incontrarsi dal vivo e dedicarsi un po’ di tempo in relax.

Ne è nato un aperitivo fuorisalone in questi giorni del Salone del Gusto 2012, un modo per stare insieme degustando buoni vini e cibi di qualità, inclusi quelli di chi vive in altre regioni d’Italia e che può essere interessante scoprire.

Ecco perché agli invitati è stato chiesto di condividere con gli altri partecipanti un cibo “del cuore”, preferibilmente della loro zona d’origine.

Il vino sarà di alcuni produttori amici, viticoltori e persone in cui credo e di cui ho stima, sia personale sia professionale e che mi piacerebbe che anche gli amici, torinesi e non, conoscessero meglio.

Mi riferisco naturalmente a Gianluca Morino di Cascina Garitina, produttore di barbera e brachetto con cui lavoro da tempo e condivido molti progetti professionali.

E a Marilena Barbera, viticultrice siciliana, solare e coraggiosa proprietaria delle Cantine Barbera

E a Luca Ferraro, il cui Prosecco Colfondo Bele Casel sta facendo il giro del mondo.

E a Mattia Filippi, il Viticoltore Errante, e Rossella Marino Abate, bravissima enologa e del loro eroico vino trentino.

Questi vini mi appassionano, così come le persone che li producono, e spero di poterli reperire con maggiore frequenza nei ristoranti ed enoteche della mia città. Mi sarebbe piaciuto che potessero essere tutti con noi al Salotto, ma sono giorni densi di impegni e purtroppo alcuni di loro non potranno essere presenti. Non ho dubbi che ci seguiranno attraverso i tweet e le foto.

Ho scelto di condividere questa serata con il Direttore di Millevigne, Maurizio Gily, grande persona oltre che profondo conoscitore di vini, che ha sposato l’idea del Salotto di Wineup con passione e che ha deciso di regalarci una degustazione guidata di Nebbiolo di Carema, a cui è molto affezionato, la DOC più piccola d’Italia, un fazzoletto di terra in cui i vigneti si arrampicano sulle montagne.

L’organizzazione di questo Salotto è stata un’esperienza piacevole e per certi versi rilassante, anche se il tempo non è stato tantissimo.

Vorrei ringraziare tutti coloro che saranno presenti, inclusi gli amici conosciuti grazie a twitter, che si rivela sempre di più strumento per ri-conoscere persone con cui si condividono passioni e valori.

Un ringraziamento speciale:

ai tutti i produttori che hanno messo a disposizione il loro vino (in ordine alfabetico): Marilena Barbera, Luca Ferraro, Mattia Filippi, Gianluca Morino e la Cantina dei Produttori Nebbiolo di Carema

  al Direttore Maurizio Gily e a Gianluca Morino, che mi supportano e sostengono sempre nelle iniziative

Sandra Salerno, famosa blogger torinese autrice di Un tocco di zenzero, @toccodizenzero, e Edoardo Montenegro autore del blog Torino Anni ‘10 e coautore del progetto di riscrittura #LunaFalò, per il prezioso supporto e la pazienza 🙂

  Rossella Marino Abate per la sua splendida amicizia e molto altro (tra cui una sorpresa a fine Salotto)

Luca Ferrua, Caporedattore e giornalista de La Stampa di Torino, per aver citato il mio piccolo salotto in questo articolo

22 ottobre 2012
by

In città è tutto pronto per il Salone del Gusto!

Domenica 28 h.17 in Sala Arancio si parlerà di comunicazione della cultura del cibo, in un incontro organizzato da Ferpi (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana).

La comunicazione del vino nell’era digitale sarà il tema del mio intervento (non ve l’aspettavate, eh!).

Vi aspettiamo!

18 ottobre 2012
by

Ode al vino

Vino color del giorno,
vino color della notte,
vino con piedi di porpora
o sangue di topazio,
vino, stellato figlio
della terra, vino, liscio
come una spada d’oro,
morbido come
un disordinato velluto,
vino inchiocciolato
e sospeso,
amoroso, marino,
non sei mai presente in una sola coppa,
in un canto, in un uomo,
sei corale, gregario,
e, quanto meno, scambievole.
A volte ti nutri di ricordi
mortali, sulla tua onda
andiamo di tomba in tomba,
tagliapietre del sepolcro gelato,
e piangiamo
lacrime passeggere,
ma il tuo bel
vestito di primavera
è diverso,
il cuore monta ai rami,
il vento muove il giorno,
nulla rimane
nella tua anima immobile.
Il vino muove la primavera,
cresce come una pianta di allegria,
cadono muri, rocce,
si chiudono gli abissi,
nasce il canto.
Oh, tu, caraffa di vino, nel deserto
con la bella che amo,
disse il vecchio poeta.
Che la brocca di vino
al bacio dell’amore aggiunga il suo bacio

Amor mio, d’improvviso
il tuo fianco
è la curva colma
della coppa
il tuo petto è il grappolo,
la luce dell’alcol la tua chioma,
le uve i tuoi capezzoli,
il tuo ombelico sigillo puro
impresso sul tuo ventre di anfora,
e il tuo amore la cascata
di vino inestinguibile,
la chiarità che cade sui miei sensi,
lo splendore terrestre della vita.

Ma non soltanto amore,
bacio bruciante
e cuore bruciato,
tu sei, vino di vita,
ma amicizia degli esseri,
trasparenza,
coro di disciplina,
abbondanza di fiori.
Amo sulla tavola,
quando si conversa,
la luce di una bottiglia
di intelligente vino.
Lo bevano;
ricordino in ogni
goccia d’oro
o coppa di topazio
o cucchiaio di porpora
che l’autunno lavorò
fino a riempire di vino le anfore,
e impari l’uomo oscuro,
nel cerimoniale del suo lavoro,
e ricordare la terra e i suoi doveri,
a diffondere il cantico del frutto.

Pablo Neruda

Grappolo di #barbera, fotografato nei vigneti di Cascina Garitina, a Castel Boglione (AT)
http://www.cascinagaritina.it

Wineries get wired for China.

3 ottobre 2012
by

Ho trovato particolarmente interessante questo articolo di The Drinks business, che mostra l’importanza crescente dei media digitali per le aziende vinicole come strumento per entrare in relazione con consumatori sempre più consapevoli e sofisticati, una bella overview sul mercato cinese.

Social media and online purchasing is significantly influencing wine sales in mainland China, and to a lesser degree in Hong Kong, reports Stephen Quinn.

As the wine business matures, its China and Hong Kong players are embracing social media to sell to an increasingly sophisticated audience.

Keep on reading here 

Wineries get wired for China.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: